Menu Chiudi

UFFICIO PROGRAMMAZIONE, BENI DEMANIALI IN USO GOVERNATIVO E COOPERAZIONE ISTITUZIONALE

Nome ufficio:U.O. 03 – Ufficio programmazione, beni demaniali in uso governativo e cooperazione istituzionale
Descrizione sintetica competenze dell’ufficioLe principali competenze dell’Ufficio sono:
istruisce gli accordi da stipulare ex art. 15, L. n. 241/1990, per disciplinare lo svolgimento in collaborazione di attività di interesse comune, con specifico riguardo alle materie che coinvolgono competenze proprie delle autonomie territoriali (art. 40, c. 1, D.P.C.M. n. 169/2019)
istruisce per la Co.Re.Pa.Cu. della documentazione relativa alle proposte di interventi da inserire nei programmi annuali e pluriennali e nei relativi piani di spesa, individuando le priorità sulla base delle indicazioni degli uffici periferici del Ministero (art. 40, c. 2, lett. i), D.P.C.M. n. 169/2019)
coadiuva gli uffici territoriali nella programmazione degli interventi da finanziare mediante ricorso alla sponsorizzazione, assicurando la diramazione e la corretta attuazione, da parte degli uffici, delle linee guida applicative del Codice dei contratti pubblici (art. 40, c. 2, lett. p), D.P.C.M. n. 169/2019)
cura i procedimenti di cui all’art.106 commi 1 e 2 del Codice dei Beni Culturali riguardanti i beni demaniali in uso governativo
cura i procedimenti riguardanti l’uso di immobili a fini istituzionali da parte delle Amministrazioni periferiche del MiBACT in Liguria, in ordine alle competenze dell’Agenzia del Demanio riguardanti la razionalizzazione degli spazi utilizzati dalle Pubbliche Amministrazioni a fini governativi (art. 1 comma 222 l. 191/2009 – Legge Finanziaria 2010)
predispone atti concertativi, convenzioni, protocolli di intesa e accordi pubblici in virtù della funzione di cooperazione istituzionale per i rapporti con Regione, Enti Locali e le altre istituzioni presenti nel territorio regionale (art. 40, c. 1 D.P.C.M. n. 169/2019)
Elenco dei procedimentiL’Ufficio si occupa dei seguenti procedimenti:
elaborazione e predisposizione della programmazionedegli interventi da inserire nei programmi annuali e pluriennali dei lavori pubblici e nei relativi piani di spesa ex art. 21, D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii. in via ordinaria e straordinaria, da sottoporre al parere della Co.Re.Pa.Cu. (art. 47, c. 2, lett. i) D.P.C.M. n. 169/2019);
elaborazione e predisposizione della programmazione degli interventi da inserire nei programmi su fondi speciali nei settori di competenza, comprese proposte integrative, rimodulazione e/o di revoca dei finanziamenti;
rimodulazione e/o revoca dei finanziamenti, svolge ricognizioni sullo stato di conservazione del patrimonio;
contributo alla predisposizione dei procedimenti di cui all’art. 106 commi 1 e 2 del Codice dei Beni Culturali;
contributo alla stipula di convenzioni, protocolli di intesa e accordi ex art. 15, L. n. 241/1990 con le altre amministrazioni pubbliche (art. 40, c. 1, D.P.C.M. n. 169/2019).
Elenco delle attivitàL’Ufficio si occupa delle seguenti attività:
ricognizioni dello stato di conservazione del patrimonio in via ordinaria e recepimento delle segnalazioni provenienti dagli Istituti periferici;
armonizzazione delle attività di programmazione delle Soprintendenze archeologia belle arti e paesaggio della Liguria e della Biblioteca Universitaria di Genova;
svolgimento di ricognizioni sullo stato conservativo e sulla vulnerabilità del patrimonio culturale, in occasione di eventi calamitosi, nell’ambito delle attività svolte dall’Unità di Coordinamento Regionale UCCR-MiBACT Liguria, istituita presso il Segretariato medesimo;
cura delle attività riguardanti l’uso di immobili a fini istituzionali da parte delle Amministrazioni dello Stato, nel territorio di competenza.
Il coordinatore dell’ufficio, inoltre, svolge:
il ruolo di building manager in merito all’utilizzo di immobili a fini istituzionali da parte delle P.A. (art. 2, c. 222, L. n. 191/2009 – Legge Finanziaria 2010);
il coordinamento della ricognizione e della registrazione dei dati negli applicativi istituzionali, predisposti dall’Agenzia del Demanio sul relativo Portale, per gli istituti periferici MiBACT.
Responsabile dell’ufficioCristina BARTOLINI – funzionari architetto – building manager
CollaboratoriMarta GNONE – funzionario architetto – collabora con il building manager e responsabile del trattamento e della gestione dei dati per gli applicativi relativi ai beni demaniali in uso governativo predisposti dall’Agenzia del Demanio e MEF, e responsabile della ricognizione del patrimonio pubblico relativo alle concessioni e alle partecipazioni
Recapiti telefoniciSegreteria 0102488008
Casella di posta elettronica istituzionalesr-lig@beniculturali.it
Modalità di accesso agli uffici ed eventuali orari di accessoL’ufficio riceve su appuntamento previa richiesta via e-mail o telefonica

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti per migliorare la sua consultazione. Cliccando su "ACCETTO" permetti il loro utilizzo. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi