Menu Chiudi

Unità Operativa 2.4. – Programmazione Lavori Pubblici

Nome Unità Operativa 2.4. – Programmazione Lavori Pubblici

 

Responsabile: il Segretario regionale, a interim; Referente Saverio ZOTTOLI

 

 

 

 

 

 

Descrizione sintetica competenze

 

coordina gli uffici territoriali per le attività di programmazione, istruisce e mette a disposizione della Commissione Regionale per il Patrimonio Culturale la documentazione relativa alle proposte di interventi da inserire nei programmi annuali e pluriennali e nei relativi piani di spesa, individuando le priorità sulla base delle indicazioni degli uffici periferici del Ministero (art. 40, c. 2, lett. i), D.P.C.M. n. 169/2019)

coadiuva gli uffici territoriali nella programmazione degli interventi da finanziare mediante ricorso alla sponsorizzazione, assicurando la diramazione e la corretta attuazione, da parte degli uffici, delle linee guida applicative del Codice dei contratti pubblici (art. 40, c. 2, lett. p), D.P.C.M. n. 169/2019)

cura i procedimenti di cui all’art.106 commi 1 e 2 del Codice dei Beni Culturali riguardanti i beni demaniali in uso governativo

 

 

 

 

 

 

Elenco dei procedimenti

 

elaborazione e predisposizione della programmazione degli interventi da inserire nei programmi annuali e pluriennali dei lavori pubblici e nei relativi piani di spesa ex art. 21, D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii. in via ordinaria e straordinaria, da sottoporre al parere della Commissione Regionale per il Patrimonio Culturale (art. 47, c. 2, lett. i) D.P.C.M. n. 169/2019)

elaborazione e predisposizione della programmazione degli interventi da inserire nei programmi su fondi speciali e straordinari nei settori di competenza, comprese proposte integrative, rimodulazione e/o di revoca dei finanziamenti in fase successiva alla approvazione dei programmi, partecipazione ai procedimenti di rimodulazione e/o di revoca dei finanziamenti ed elaborazione di proposte sostitutive previo riscontro con gli istituti periferici;

partecipazione alla predisposizione dei procedimenti di cui all’art. 106 commi 1 e 2 del Codice dei Beni Culturali

 

 

 

 

 

 

 

Elenco delle attività 

svolgimento di ricognizioni sullo stato di conservazione del patrimonio e recepimento delle segnalazioni provenienti dagli Istituti periferici, in via ordinaria

svolgimento di ricognizioni sullo stato conservativo e sulla vulnerabilità del patrimonio culturale, in occasione di eventi calamitosi, nell’ambito delle attività svolte dall’Unità di Coordinamento Regionale UCCR-MiC Liguria, istituita presso il Segretariato Regionale Liguria

cura delle attività riguardanti l’uso di immobili a fini istituzionali da parte delle Amministrazioni dello Stato, nel territorio di competenza

promozione e cura delle attività derivanti dalle erogazioni liberali in denaro a sostegno della cultura e dello spettacolo attraverso l’Art Bonus

Il coordinatore dell’ufficio, inoltre, svolge:

•     il ruolo di building manager in merito all’utilizzo di immobili a fini istituzionali da parte delle P.A. (art. 2, c. 222, L. n. 191/2009- Legge Finanziaria 2010)

•     il coordinamento della ricognizione e della registrazione dei dati negli applicativi istituzionali, predisposti dall’Agenzia del Demanio sul relativo Portale, per gli istituti periferici MiC

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti per migliorare la sua consultazione. Cliccando su "ACCETTO" permetti il loro utilizzo. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi