Menu Chiudi

IL RAPPORTO UOMO-NATURA E I LUOGHI DELLA PRIMA UMANITÀ IN LIGURIA

Il paesaggio agrario è “quella forma che l’uomo, nel corso e ai fini delle sue attività produttive agricole, coscientemente e sistematicamente imprime al paesaggio naturale”
E. SERENI, Storia del paesaggio agrario italiano, Roma, 1961, nuova ed. 1999, p. 29

In questa sezione sono approfonditi due temi: “archeologia, ambiente e paesaggio in Liguria” e “periodizzazione delle scoperte”.
Sono inoltre disponibili le schede descrittive di alcuni siti della Liguria ricchi di testimonianze preistoriche (caverne, grotte, musei). Una cartografia d’insieme permette di collocare gli stessi da un punto di vista geografico.
Le schede sono articolate in diverse sezioni: la prima è dedicata alla descrizione del sito; seguono i cenni sui ritrovamenti ottocenteschi e novecenteschi e i riferimenti alla datazione dei reperti. L’ultima sezione è dedicata alle testimonianze storiche di Arturo Issel.

GUARDA LA MAPPA DELLA LIGURIA SU TUTTOCITTÀ

TEMI

1) Archeologia, ambiente e paesaggio in Liguria

Giorgia Teso

Raccontava Arturo Issel, a proposito degli antichi abitatori delle caverne dei Balzi Rossi di Ventimiglia (IM): “Allorché non esisteva ancora la città di Mentone, coi suoi sontuosi alberghi, coi suoi ridenti villini sparsi in mezzo agli aranceti, quando una densa foresta copriva di ombre pau¬rose tutto il paese e risuonava per i suoi poggi il ruggito delle fiere, anziché il fischio della vaporiera, le spelonche dei Balzi Rossi servivano di dimora ad una popolazione selvaggia di stirpe ben diversa da quella del ligure odierno. Essa vi portava il prodotto delle sue cacce, vi accendeva i suoi focolari, vi fabbricava colla selce e coll’ osso le proprie armi e ogni altro utensile; più tardi, in quei medesimi recessi seppelliva i suoi morti e poneva loro d’accanto gli ornamenti e le armi che in vita avevano portati, insieme alla scorta di cibo che occorreva al gran maggio” (ISSEL 1892, pp. 247-248).
Arturo Issel in queste poche righe sintetizzò la comune visione ottocentesca dell’uomo delle caverne, che in perenne fuga dalle avversità climatiche, si rifugiava nelle caverne ad accender focolari.

SCARICA L’INTERO DOCUMENTO

2) Periodizzazione

Giorgia Teso

Lungo la riviera del Ponente numerose caverne hanno restituito importanti serie stratigrafiche soprattutto paleolitiche (Balzi Rossi, Manie, Toirano) e neolitiche (Arene Candide). La Liguria orientale è invece meglio caratterizzata per le Età dei Metalli (MAGGI – MARTINI – SARTI 1996, p. 7).

SCARICA L’INTERO DOCUMENTO

Scarica le schede

1 Museo preistorico e zona archeologica dei Balzi Rossi (Ventimiglia-IM)

2 Val Pennavaira (Savona)

3 Arma delle Manie (Finale Ligure, Savona)

4 Valle Lagorara (Maissana, La Spezia)

5 Necropoli di Ameglia-Cafaggio (La Spezia)

6 Museo civico di archeologia ligure di Genova

7 Civico museo del Finale (Finale Ligure, Savona)

8 Museo archeologico per la storia e protostoria del Tigullio a Chiavari (GE)

9 Libiola e Monte Loreto (La Spezia)

10 Grotta del Sanguineto o della Matta (Finalese – Savona)

11 Grotta delle Faje o delle Fate (Finalese – Savona)

12 Grotte di Pietra Ligure (Savona)

13 Cave di argilla da mattoni presso Borgio Verezzi (Finalese – Savona)

14 Caverna marina di Bergeggi (Finalese – Savona)

15 Grotte di Boissano (Savona)

16 Grotte di San Pietrino (Savona)

17 Grotte di Ponte Vara in val Maremola (Savona)

18 Grotta del Galusso o Galluzzo (Savona)

19 Caverna dell’ Acqua (Finalese – Savona)

20 Caverna dei colombi (La Spezia)

21 Caverna delle Arene Candide (Finale Ligure, Savona)

22 Grotta della Pollera (Finalese – Savona)

23 Grotte di Toirano (Savona)

24 Grotta della ferrovia (Finalese – Savona)

25 Caverna di Garbasso a Capo Noli (Savona)

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti per migliorare la sua consultazione. Cliccando su "ACCETTO" permetti il loro utilizzo. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi