Eventi

 


 

 

 Locandina Riomaggiore immagine new

 

COMUNICATO STAMPA E PROGRAMMA incontro 23 novembre

COMUNICATO STAMPA E PROGRAMMA incontro 9 novembre 

COMUNICATO STAMPA AGRICOLTURA. PAESAGGIO E TERRITORIO

PROGRAMMA AGRICOLTURA. PAESAGGIO E TERRITORIO  

 

  manifesto sempreverdi festival

 

 

SempreVerdi Festival

Genova 10-14 ottobre 2018

LA BIGLIETTERIA È APERTA!

 

È la prima edizione: non è solo un festival musicale e non è solo una rassegna verdiana. Soprattutto, non è (solo) per melomani.

Un programma ricco di eventi per riscoprire la musica di Verdi, portandola a spasso per la città: tra botteghe storiche, musei, vicoli, monumenti. Un'invasione di musica, con flash mob, dj set, spettacoli itineranti, laboratori per bambini, degustazioni a tema...e, ovviamente, concerti e conferenze di approfondimento.

Verdi e Genova, un legame durato più di 40 anni ma ancora tutto da raccontare.

 

Dal 10 al 14 ottobre

5 giorni

16 location

21 eventi

www.sempreverdi.eu

 

 

 

 


 

IL BUSTO DI VERDI

Galleria d'Arte Moderna di Nervi  - 14 ottobre 2018 ore 15.00

 

ANCHE IL SEGRETARIATO REGIONALE DEL MIBAC PER LA LIGURIA PARTECIPA  AL FESTIVAL SEMPREVERDI

GALLERIA D'ARTE MODERNA DI NERVI - Domenica 14 OTTOBRE 2018  ore 15.00

IL BUSTO DI VERDI

Arte e Musica sono le protagoniste dell'incontro alla GAM di Nervi.

Tra il "luoghi verdiani" del Festival non poteva mancare la Galleria d'Arte Moderna di Nervi, sia perché conserva modello in gesso del busto di Giuseppe Verdi, che lo scultore Giulio Monteverde realizzò a seguito della morte musicista per farne dono al Senato nel 1902; sia perché a pochi passi dal Museo, a Villa Eden, il librettista Arrigo Boito che vi soggiornava scrisse parte dell'Otello.

L'appuntamento si articolerà in due momenti; partendo dalla storia del ritratto verdiano raccontata da Rossana Vitiello, storico dell'arte del Segretariato Regionale del MiBAC per la Liguria, si snoderà con il Maestro Marco Guidarini verso l'argomento musicale con un approfondimento sul rapporto tra Giuseppe Verdi e Arrigo Boito.

A commento della conferenza un concerto con brani del repertorio verdiano tratti da Falstaff e Otello, entrambi in parte concepiti da Boito all'Hotel Eden di Nervi.

Si esibiranno: Giulia Filippi, soprano; Sofia Pezzi, soprano; Christian Faravelli, basso; Enrico Grillotti, pianoforte.

 

testatata Convegno Energia

SCARICA PROGRAMMA CONVEGNO EFFICIENZA ENERGETICA NEL PATRIMONIO CULTURALE

SCARICA LOCANDINA CONVEGNO EFFCIENZA ENERGETICA NEL PATRIMONIO CULTURALE

IL SECOLO XIX 02/10/2018 - COMMENTI AL CONVEGNO

 

Botteghe storiche Sestri Levante

 

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, sabato 22 settembre alle ore 11.00 presso la Sala Agave dell'Ex Convento dell'Annunziata di Sestri Levante, Elisabetta Piccioni, Segretario regionale del MiBAC per la Liguria, e Valentina Ghio, Sindaco di Sestri Levante, presentano al pubblico il volume Botteghe Storiche - Locali di Tradizione. Sestri Levante, una vera e propria guida per contribuire alla valorizzazione di quelle attività commerciali che vantano oltre cinquant'anni di esercizio grazie alla dedizione e alla competenza dei gestori. Realizzata in piccolo formato e arricchita da un ampio apparato iconografico, la pubblicazione è stata prevista come uno strumento di conoscenza dalle finalità divulgative, secondo criteri in grado di coniugare il valore dell'indagine scientifica e l'esigenza di andare oltre gli ambienti degli "addetti ai lavori".  Il volume, a cura di Costanza Fusconi e Rossana Vitiello, è edito dalla casa editrice Sagep di Genova.

 


 

 

 

Due importanti appuntamenti ormai annuali hanno lo scopo di far incontrare più facilmente il nostro patrimonio culturale con un pubblico sempre più vasto.


La Settimana della Cultura, grande festa della Cultura e dei Beni Culturali, per una settimana, in primavera, invita il grande pubblico a molte iniziative che gli istituti periferici del Ministero, spesso in sinergia con altre Istituzioni, Enti, Soggetti pubblici e privati, riescono a proporre in modo speciale.

Si tratta dunque di un invito ad essere consapevoli di ciò che, nel nostro Paese, può essere incontrato ogni giorno, ma che a causa della vita frenetica o, peggio, dell'ignoranza viene colpevolmente trascurato: richiamare l'attenzione sul museo sotto casa o portare i ragazzi a vedere dal vivo come si effettua uno scavo archeologico serve a fermare la distrazione con cui viviamo in mezzo a capolavori che pure esprimono le radici e l'identità da cui veniamo.

Per maggiori informazioni consultare la pagina sul sito del Ministero per i Beni e le Attività Culturali


Le Giornate Europee del Patrimonio, che in Italia hanno luogo a settembre, permettono al grande pubblico la visita gratuita a monumenti storici abitualmente chiusi, facendo conoscere il patrimonio italiano all’Europa, nella consapevolezza dell’appartenenza a comuni radici culturali.

Il patrimonio culturale diventa il più importante veicolo per diffondere la conoscenza delle radici e della cultura dei Paesi europei: un ponte tra individualità e universalità, tra passato e futuro.

L’interesse per queste Giornate è andato via via crescendo: il numero degli Stati partecipanti è passato da 11 nel 1991 a 47 nel 2001 e così anche l’affluenza del pubblico europeo è giunta nel 2001 a 20 milioni di persone e a 31.300 monumenti aperti gratuitamente.

Si tratta dunque di un legame che va ben oltre i confini nazionali, enfatizzando e rendendo esplicite le relazioni esistenti tra il nostro paese e gli altri paesi europei ed extra europei.
Il patrimonio diventa così uno strumento efficace per rafforzare il dialogo interculturale e per dare valore alla diversità culturale di ogni paese appartenente al Consiglio d’Europa.

 

Risultato della ricerca

Nessun record trovato