23 Palazzo di Lazzaro Doria, piazza San Matteo 17, Genova

23 Piazza san Matteo 17_f10
Appartenenza oggetto
Proprio

Descrizione breve

La costruzione del palazzo è antecedente al 1468. Rimaneggiamenti successivi sono fatti risalire agli anni Ottanta del Quattrocento. Le prime decorazioni esterne furono realizzate intorno al 1468, subito dopo la costruzione dell'edificio, e avvennero ad opera di ignote maestranze lombardo-liguri su progetto di Giovanni Gaggini (probabilmente anche architetto dell'edificio). Nel 1486 sono documentati lavori per l'esecuzione dello zoccolo a liste bianche (marmo di Carrara) e nere (pietra nera di Promontorio). Altri probabili lavori occorsero nel 1528, anno della donazione dell'edificio dalla Repubblica ad Andrea Doria. Nel 1929-1930, per volontà del Podestà, fu realizzato un restauro detto "ripristino radicale", che comportò il rifacimento delle decorazioni esterne. Negli anni 2002-2003, il palazzo è stato nuovamente restaurato.

 

The construction of the building is to be dated before 1468. Subsequent changes were carried out approximately in 1480. The first external decorations were carried out around 1468, immediately after the construction of the building, and were the work of unknown Lombard-Ligurian craftsmen following the project by Giovanni Gaggini (who was probably also the architect of the building). In 1486 the works related to the implementation of the base in white (Carrara marble) and black (Promontorio black stone) stripes are documented. Most probably other works were carried out in 1528, the year of donation of the building from the Republic to Andrea Doria.
In 1929-1930, following the will of the “Podestà”, a restoration also called “ripristino radicale” was achiedeved, involving the renovation of the outdoor. In the years 2002-2003 the palace was restored again.

 

Scheda descrittiva

Scarica tutte le foto

23 Piazza san Matteo 17_f11 23 Piazza san Matteo 17_f12 23 Piazza san Matteo 17_f13 23 Piazza san Matteo 17_f9
Vai alla ricerca