Casi studio in Liguria

Elena Calandra

Il percorso si apre con una testimonianza di epoca romana, nella villa del Varignano Vecchio presso Porto Venere (La Spezia), e continua con le facciate dei palazzi genovesi, abbellite da effetti di  trompe l'oeil evocativi di architetture, mentre gli interni rivelano sperimentalismi tecnici vagliati attraverso i restauri; i marmi colorati, provenienti in parte dalla stessa regione e in parte esito di ricchi scambi commerciali, impreziosiscono le chiese. Al tempo stesso, il plurisecolare magistero tessile della Liguria offre raffinati esempi di compenetrazione fra tessuto e materia cromatica. In chiusura, la riflessione sulla preparazione della biacca nell'Ottocento segna il passaggio dalle produzioni artigianali a quelle industriali.

The route opens with some evidences of the Roman period, in the villa located in Varignano Vecchio, close to Porto Venere (La Spezia), and continues with the facades of the Genoese palaces, embellished by  trompe l'oeil effects, which evoke architectures, while the  interiors reveal technical experimentations that are analysed through the restorations; the colored marbles, coming in part from the same region and partly as a result of rich commercial exchanges, embellish the churches. At the same time, the very ancient textile tradition of Liguria offers fine examples of fusion between the fabric and the chromatic matter. In closing, some remarks to the preparation of the white lead in the XIX century shows the transition from craft production to the industrial one.

Temi

Facciate dipinte a Genova: una schedatura fotografica

Facciate dipinte a Genova: una schedatura fotografica

Elena Calandra, Giorgia Teso

Il punto di partenza per questo lavoro è rappresentato dalla schedatura offerta dal catalogo della mostra Genua Picta. Proposte per la scoperta e il recupero delle facciate dipinte (Genova 1982), ... Leggi

La rubricatura dei pavimenti cementizi in laterizio della villa romana del Varignano Vecchio (Porto Venere - SP)

Lucia Gervasini

 Già nelle fasi più antiche la villa si caratterizza per la particolare cura nella decorazione: in particolare, i pavimenti cementizi in laterizio riferibili alla fase degli ultimi ... Leggi

Passione in blu

Marzia Gallo

Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha recentemente acquisito la serie dei teli raffiguranti Storie della Passione dipinti in bianco su fondo in tela (probabilmente di lino e cotone) ... Leggi

Stesure a tempera su sfondi colorati: i blu e i verdi. Esempi in Liguria fra XV e XVII secolo.

Stefano Vassallo

L'uso di applicare stesure a tempera verdi e blu su fondi colorati è di antica origine. La necessità di creare delle basi colorate ad affresco, preliminari all'applicazione di determinati ... Leggi

Tipologie di marmi policromi utilizzati in Liguria fra XVI e XVIII secolo

Roberto Santamaria

La necessità di impiegare in abbondanza i marmi colorati nell'edilizia pubblica, religiosa e civile, di Genova, promuove l'individuazione di cave nel territorio circostante, nelle zone ... Leggi

Uso e commercio della biacca a Genova nel XIX secolo

Caterina Olcese Spingardi

 La biacca genovese, estratta dal piombo, nell'Ottocento è un prodotto di notevole rinomanza, al punto che manifatture liguri sono premiate alle esposizioni universali. Si tratta di opifici ... Leggi